Il Giappone apre le porte …un pò

Tipp | 20. Februar 2019

Leggi su lavoce.info: „Su pressione dei grandi gruppi industriali, il Giappone apre le porte a lavoratori stranieri. (…) con moderazione, però: 350 mila operai e 150 mila professionisti. E rigidi paletti che non oserebbe piantare nemmeno il più xenofobo dei nostri politici.“ L’articolo contiene un confronto interessante relativo ai principali fattori sociodemografici nei paesi Giappone, Italia e Germania.