Estate 2014|02 – Clima di fiducia in lieve miglioramento. Si fatica ad arrivare a fine mese

Barometro IPL | Conciliazione Famiglia-Lavoro | Congiuntura | Lavoratori e lavoratrici dipendenti | Mercato del lavoro | Qualitá del lavoro | Redditi | Work-Life-Balance | 14 Luglio 2014

Graf.1In Europa il clima di fiducia migliora leggermente. Ciò è quanto emerge sia dall’indagine Word Economic Survey che coinvolge un pool di esperti, che dal clima di fiducia dei consumatori, rilevato su incarico della Commissione Europea. Nonostante migliori il clima, anche sui mercati finanziari, gli indicatori dell’economia reale stentano a ripartire. Le attuali stime di crescita per il 2014 parlano di un +1,2% per l’Europa, del +0,6% per l’Italia, del +1,8% per la Germania e del +1,6% per l’Austria. Il grande problema in Europa rimane la disoccupazione.

Il clima in Alto Adige: lavoratori dipendenti più fiduciosi

I lavoratori dipendenti altoatesini prevedono un quadro economico locale in miglioramento, in particolare per quanto riguarda lo sviluppo dell’economia altoatesina nei prossimi 12 mesi. Per la prima volta dall’inizio dell’indagine predomina leggermente il numero degli ottimisti. Inoltre, anche il rischio di perdere il proprio posto di lavoro è percepito più basso rispetto alle precedenti edizioni. La disoccupazione è prevista in aumento anche nei prossimi 12 mesi, ma a un ritmo più contenuto. Nonostante un quadro locale in miglioramento, gli intervistati ritengono che ciò non vada a beneficio della propria situazione famigliare: infatti, la situazione economica della propria famiglia, la capacità di arrivare a fine mese e le possibilità di risparmio rimangono immutate. La quota di lavoratori dipendenti che indica di arrivare a fine mese solo con difficoltà ammonta al 41%.

Indicatori Alto Adige: per ora, poco si muove

Dati macroeconomici alla mano, non si vede ancora una marcata ripresa dell’economia altoatesina. Segnali positivi provengono dal versante export e dal mercato immobiliare. Stabile la stagione invernale del turismo. Il rilancio è sostenuto da alcune misure di politica economica (l’anticipo sui risanamenti, l’alleggerimento del carico fiscale, le misure di supporto al credito). Tuttavia sarà assolutamente necessario rimboccarsi le maniche nella seconda parte dell’anno, se si vuole che l’economia altoatesina cresca almeno dell’1%.

Slides – Clima di fiducia 2014 >>