Estate 2014|01 – Aperture domenicali dei negozi: due terzi dei lavoratori dipendenti altoatesini sono contrari

Barometro IPL | Conciliazione Famiglia-Lavoro | Lavoratori e lavoratrici dipendenti | Qualitá del lavoro | Work-Life-Balance | 14 Luglio 2014

I negozi aperti la domenica: sì o no? Un tema che senza dubbio divide la società altoatesina. In questo contesto i lavoratori dipendenti altoatesini rivestono allo stesso tempo il ruolo di consumatori e quello di forza lavoro. Cosa ne pensano quindi dell’apertura domenicale dei negozi? Questo è il tema speciale affrontato nella quinta edizione del Barometro IPL.

Nel novembre del 2011 il decreto “Salva Italia” ha disposto la completa liberalizzazione dell’orario e dei giorni di apertura degli esercizi commerciali al dettaglio. Da parte sua, la Provincia di Bolzano ha cercato di regolamentare le aperture dei negozi durante le domeniche e i giorni festivi in base al grado di intensità turistica dei comuni e ponendo alcune limitazioni. Tale legge è stata però in seguito impugnata presso la Corte Costituzionale, che l’ha poi bocciata.

I principali risultati

Grafico2 ap DomQuasi due terzi (65%) dei lavoratori dipendenti altoatesini affermano di essere contrari all’apertura dei negozi di domenica. Il 17% è indifferente alla questione, mentre il rimanente 18% è favorevole. Alla domanda se effettuano acquisti di domenica, il 59% degli intervistati risponde che non li fa mai, il 23% raramente, il 14% qualche volta e appena il 4% spesso.

“A riguardo i lavoratori dipendenti altoatesini si dimostrano coerenti”, spiega Irene Conte, che all’interno dell’Istituto cura il Barometro IPL “Chi è contrario all’apertura domenicale, tende a non effettuare acquisti la domenica”.

Grafico3 ap DomLa maggior parte dei lavoratori altoatesini è consapevole che lavorare regolarmente di domenica danneggerebbe la loro vita privata e familiare: il 65% dichiara che inciderebbe molto o abbastanza negativamente sulla loro vita. Il restante 35%, invece, non lo ritiene così problematico.

“Le aperture domenicali hanno un senso per i servizi essenziali, e possono averlo nei comuni turistici, oppure in determinati periodi dell’anno. Ma lavorare la domenica deve essere un’eccezione e non la regola. La qualità della vita e i rapporti interpersonali non sono certo aspetti secondari” dichiara Toni Serafini, Presidente dell’IPL.

Slides – Aperture domenicali dei negozi >>