Estate 2017|02 – Clima di fiducia

Barometro IPL | 20 Luglio 2017

A metà del 2017 il quadro generale dell’economia altoatesina è senza dubbio positivo: l’economia è in decisa ripresa, come testimoniano gli indicatori del mercato del lavoro. Per quanto riguarda il clima di fiducia, il Barometro IPL rileva sette indicatori: nessuno di questi si mostra in calo, anzi, due sono in deciso miglioramento, uno in lieve, gli altri quattro sono costanti. Il Direttore IPL Stefan Perini informa: “Se le tendenze del 1° semestre si dovessero confermare nella seconda metà dell’anno, la nostra stima di crescita economica per il 2017, pari all’1,4%, sarebbe da rivedere al rialzo.”

La ripresa economica si consolida a livello internazionale, in Europa e ora anche in Italia. Il recente Bollettino Economico della Banca d’Italia prevede per l’economia italiana una crescita dell’1,4% nell’anno in corso. A livello europeo i fattori di incertezza sono leggermente diminuiti dopo le elezioni in Olanda e in Francia. Le condizioni generali continuano ad essere positive: fluttuazioni dei mercati azionari in diminuzione, tassi di interesse bassi, disoccupazione in calo nella maggior parte dei Paesi dell’UE. Tuttavia, l’inflazione è ancora lontana dall’obiettivo della Banca Centrale Europea del 2%. In Italia il clima di fiducia delle imprese è migliore di quello dei consumatori. La Commissione europea prevede per il 2017 i seguenti tassi di crescita economica: Stati Uniti +2,2%, zona Euro 1,7%, Germania +1,4% e Italia +0,9%.

Alto Adige: Migliora il clima di fiducia dei lavoratori dipendenti

Nessuno dei sette indicatori del clima di fiducia dei lavoratori dipendenti, oggetto dell’indagine del Barometro IPL, si mostra in calo, anzi: due sono in netto miglioramento e sono ai massimi dall’inizio della rilevazione. Nel dettaglio si tratta dell’ ´andamento della disoccupazione nei prossimi 12 mesi´ e della possibilità di ´trovare un posto di lavoro equivalente´ a quello attuale. Il 30,4% dei lavoratori dipendenti in Alto Adige afferma di fare fatica ad arrivare a fine mese, perché i soldi non bastano. Considerando la serie storica si tratta comunque di uno dei valori più bassi rilevati dal Barometro IPL. Si mostrano in lieve miglioramento anche le previsioni della situazione finanziaria della propria famiglia.

Stima di crescita economica probabilmente da rivedere al rialzo

A metà 2017 i principali indicatori dell’economia altoatesina sono di nuovo soddisfacenti: l’attuale trend positivo del mercato del lavoro si è consolidato nel 1° semestre del 2017 (occupati dipendenti: +3,0%, tasso di occupazione: 71,6%, tasso di disoccupazione 3,5%). L’inversione di trend nell’edilizia è sorprendente. Nel primo trimestre 2017 sono aumentate le esportazioni (+4,6%) e in misura molto più marcata le importazioni (+11,6%). La stagione turistica invernale ha visto un aumento dei pernottamenti dello 0,8% – se si considerano solamente i primi quattro mesi del 2017 l’incremento è stato dell’1,8%. L’inflazione, attualmente del 2,2%, rimane vicina al livello-obiettivo della BCE. In questo clima economico positivo risalta negativamente l’andamento del mercato del credito. Nei primi quattro mesi dell’anno il volume del credito erogato è sceso leggermente (-2,1%), principalmente perché è diminuito il credito alle imprese. La previsione di crescita per l’economia altoatesina dell’1,4% risulta quindi, allo stato attuale delle cose, come il limite inferiore della stima.


Slides Clima di fiducia Estate 2017 >>