Foto: Autonome Provinz Bozen - Südtirol

Inverno 2015|02 – Le tariffe di AltoAdige Pass sono OK

Barometro IPL | Lavoratori e lavoratrici dipendenti | 25 Gennaio 2016

I lavoratori dipendenti altoatesini ritengono le attuali tariffe di AltoAdige Pass adeguate. Rispondono “sì” ad un pedaggio autostradale più elevato per mezzi pesanti, “sni” all’introduzione di un pedaggio sui passi montani.

“Nell’attuale indagine del Barometro IPL, oltre alla domanda sull’aeroporto, sono state poste ai lavoratori altre domande che riguardano la mobilità”, spiega la ricercatrice Irene Conte, che all’interno dell’Istituto cura il Barometro IPL.

La prima domanda sulla mobilità riguarda l’AltoAdige Pass, l’abbonamento per utilizzare tutti i mezzi del sistema di trasporto integrato. “Il 74% degli intervistati ritiene che le tariffe siano adeguate. Il 21% dichiara che sono troppo care, il 5% che sono troppo economiche”, afferma Conte. Non vi sono differenze di opinione tra pendolari e non pendolari e tra chi utilizza i mezzi pubblici per andare al lavoro e chi invece non li utilizza (va a piedi, in bici o in macchina).

Con la seconda domanda su traffico e mobilità il Barometro IPL affronta un tema delicato. Da anni si parla di introdurre un pedaggio sui passi montani. Cosa ne pensano i lavoratori dipendenti? Sono quasi schierati a metà: il 55% è a favore, il 45% è contrario. Le opinioni divergono in base all’età: la maggioranza degli under 30 è contraria (61% i contrari al pedaggio sui passi), mentre le percentuali sono invertite se si chiede ai lavoratori dipendenti più anziani.

La terza domanda ha carattere di attualità. In un protocollo d’intesa tra i Governatori Kompatscher (Alto Adige) e Ugo Rossi (Trentino) e il Ministro Delrio alle province è stata assegnata la concessione dell’autostrada A22 per altri 30 anni. Tra le altre cose questo protocollo prevede la possibilità di adottare differenziazioni di pedaggio, allo scopo di limitare la congestione dell’arteria, migliorare la sicurezza stradale e non da ultimo ridurre l’inquinamento atmosferico ed acustico causato dal traffico. Il Barometro IPL ha chiesto ai lavoratori dipendenti, se in via di principio sono favorevoli o contrari a un pedaggio autostradale più elevato per il traffico pesante. Il 69% dei lavoratori si dichiara favorevole, il 31% contrario. Anche qui si registrano differenze per età: gli under 30 si dividono quasi a metà tra favorevoli (54%) e contrari (46%), mentre la posizione dei lavoratori oltre i 50 anni è più netta: lì i favorevoli sono il 72%.