13 Marzo 2019

L’Istituto dalla parte dei lavoratori

Chrsitine Pichler, Toni Serafini

Approvato il Bilancio 2018, l’IPL procederà con il rinnovo gli organi collegiali. Si chiude così l’era delle presidenze di Toni Serafini (UIL-SGK) e Christine Pichler (CGIL AGB). Ecco un breve resoconto delle attività e degli obiettivi centrati dall’istituto nell’ultimo quinquennio.

Approvato in data odierna (13.03.2019) il bilancio 2018, l’IPL | Istituto promozione lavoratori procederà con il rinnovo del Consiglio e della Giunta, gli organi collegiali dell’ente pubblico creato nel 1992 per promuovere tematiche sociali, economiche e formative al servizio dei lavoratori altoatesini e delle loro rappresentanze. Con il rinnovo delle cariche si chiude l’era delle presidenze di Toni Serafini (UIL-SGK) e Christine Pichler (CGIL AGB) che, in una conferenza stampa, hanno voluto dare un breve resoconto del loro periodo di gestione.

L’IPL 2014-2018 in cifre

Alcuni prodotti dell’Istituto sono ormai diventati un’istituzione, si pensi al Barometro IPL – l’indagine trimestrale condotta presso 500 lavoratori dipendenti in Alto Adige – o all’Agenda apprendisti, che esiste ormai da oltre 20 anni. Tra il 2014 e il 2018 l’Istituto ha pubblicato 19 ricerche, 42 Zoom (ricerche brevi), ha organizzato 26 convegni, 8 seminari di approfondimento e 3 campagne di sensibilizzazione. I ricercatori hanno condotto 89 interventi in qualità di esperti, scritto 23 contributi per riviste specializzate. I 154 comunicati stampa rilasciati, oltre a numerose interviste in tv e alla radio, hanno prodotto 1.737 menzioni nei giornali e nei portali d’informazione online. Limitatamente al 2018 si sono contate 17.227 sessioni sul sito internet, 48.831 visite della pagina web e 4.652 downloads.

Gli eventi salienti

Toni Serafini, Presidente dell’Istituto da aprile 2014 a ottobre 2016, ha sottolineato l’importanza della trilogia di studi sul welfare, il convegno molto apprezzato su salario e reddito minimo, la ricerca sul lavoro atipico nel pubblico impiego a cui è seguito anche un convegno, nonché il 20ennale dell’Istituto col motto “Il sapere rende forti”. Serafini ha definito come lavori pionieristici convegni quali quello sulla mobilità sociale dal titolo “L’ascensore sociale è fuori servizio?” nonché quello intitolato “La disuguaglianza frena! Cambiare rotta per un’Europa e un Alto Adige più equi” dedicato proprio alla disuguaglianza.

Christine Pichler, succeduta a Toni Serafini nella Presidenza e attualmente in carica, ha menzionato gli importanti Zoom sulle dichiarazioni dei redditi, gli studi sulle condizioni di lavoro, la ricerca sulle imprese altoatesine top100 e i loro contratti aziendali, lo studio sull’occupazione femminile nelle grandi imprese dell’Alto Adige condotto su incarico della Consigliera di parità provinciale, il ciclo di convegni lavoro 4.0, il convegno sugli working poor, l’agenda welfare 2030 nonché i corsi di formazione organizzati per sindacati che sono stati riavviati a partire da settembre 2017.

Le scelte strategiche

Nell’autunno 2012 Stefan Perini aveva assunto la direzione dell’Istituto. “Le linee strategiche da seguire erano riassumibili in tre parole chiave: riposizionamento, riorganizzazione, comunicazione”, rievoca il direttore. “Abbiamo riposizionato l’Istituto puntando sui temi che premono di più ai lavoratori dipendenti, ossia salari, qualità del lavoro, contrattazione, abitare, welfare, povertà, equità sociale. Abbiamo trovato una nuova sede all’Istituto e ci siamo dotati di un nuovo Statuto, al passo coi tempi. Abbiamo investito nella diffusione dei risultati della ricerca, intensificando la comunicazione ed attivando nuovi canali”, spiega Perini. “Ora sarà importante aggiustare il tiro per affrontare con successo i prossimi 5 anni”, chiude il Direttore.

Il rinnovo degli organi collegiali

L’IPL è un ente di diritto pubblico finanziato prevalentemente dalla Provincia. La governance è affidata ai sindacati e alle organizzazioni sociali dei lavoratori più rappresentative sul territorio. La “mission” dell’Istituto consiste nel curare gli interessi professionali e economico-sociali dei lavoratori e delle lavoratrici. Con l’approvazione del bilancio 2018 scade il mandato degli attuali componenti degli organi. Prossimamente la Giunta provinciale procederà quindi con la nomina dei 20 membri del Consiglio IPL. Quest’ultimo eleggerà la Giunta, che a sua volta eleggerà il/la Presidente. Piccole novità: in attuazione delle nuove normative, l’esecutivo non sarà più composto da 7, ma da 6 componenti e rimarrà in carica per 3 anni (prima erano 5).

Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere alla Presidente in carica Christine Pichler (T. 335 757 8241, christine.pichler@cgil-agb.it), all’ex Presidente Toni Serafini (T. 349 17 34 253, toni.serafini@uil-sgk.it) nonché al Direttore IPL Stefan Perini (T. 0471 41 88 30, stefan.perini@afi-ipl.org).

Comunicati stampa IPL |