11 Aprile 2019

Anteprima Barometro IPL – Primavera 2019: cosa incide sulla scelta di un posto di lavoro?

La piena occupazione che vige attualmente in Alto Adige è accompagnata da una carenza di forza lavoro qualificata e da un’acuta fuga di cervelli. Le imprese si contendono lavoratori qualificati e operai abili. Il Barometro IPL ha chiesto ai lavoratori altoatesini quali siano gli aspetti determinanti per la scelta di un posto di lavoro.

Nell’edizione primaverile del Barometro, l’IPL | Istituto Promozione Lavoratori ha chiesto ai lavoratori e alle lavoratrici altoatesini quali siano i criteri determinanti per la scelta del posto di lavoro. Dalla valutazione dei questionari utilizzati per il sondaggio rappresentativo emerge che per operai e impiegati attivi in Alto Adige contano soprattutto un buon clima di lavoro, ovvero le relazioni interpersonali positive. Seguono la retribuzione e i contenuti del lavoro. Il lavoro ottimale dovrebbe inoltre essere legato a una passione personale. “Le preferenze dei lavoratori sono chiare; per attirare forza lavoro qualificata occorre una gestione del personale attenta alle esigenze dei candidati”, sottolinea il Direttore dell’IPL, Stefan Perini.

I top 3: clima sul lavoro, retribuzione fissa e ambiente di lavoro

L’aspetto interessante non è solo l’ordine delle preferenze espresse (in ordine il clima sul lavoro, la retribuzione, un lavoro interessante), ma anche il peso che vi viene dato. Su una scala da 1 (non importante) a 10 (molto importante) i lavoratori altoatesini intervistati hanno assegnato alle relazioni interpersonali in media esattamente 9,0 punti. La retribuzione e le mansioni svolte sul lavoro hanno ottenuto in media 8,5 punti. Le preferenze degli altoatesini rispecchiano in grandi linee quelle espresse dai lavoratori a livello nazionale, tuttavia con alcune particolarità. Secondo quanto riportato dal “Salary Satisfaction Report 2018”, per i lavoratori italiani la retribuzione è la leva più importante nella scelta di un posto di lavoro, con 8,9 punti. Seguono a poca distanza le relazioni interpersonali e il contenuto del lavoro, rispettivamente con 8,6 punti.

In Alto Adige l’ambiente di lavoro prevale sulla carriera

Un’altra peculiarità altoatesina è l’importanza attribuita all’ambiente di lavoro: dov’è situato il posto di lavoro e come è fatto e attrezzato? Per i lavoratori locali, che assegnano 8,1 punti a questa voce, si tratta di un aspetto piuttosto importante. A livello nazionale i lavoratori sono invece meno selettivi: luogo e natura del posto di lavoro raggiungono appena 7,2 punti, posizionandosi nella parte inferiore del ranking.

Viceversa in Italia viene dato molto peso a formazione e opportunità di carriera, che risultano già al quarto posto tra i criteri elencati (8,4 punti), mentre in Alto Adige raggiungono rispettivamente solo 7,7 e 7,2 punti.

La Presidente dell’IPL Christine Pichler:

“Noi sindacati siamo fermamente decisi a rinforzare nelle prossime contrattazioni collettive salari e condizioni di lavoro. È anche nell’interesse dei datori di lavoro non far scappare all’estero forza di lavoro qualificata.”

Il Barometro IPL è un’indagine condotta quattro volte all’anno (primavera, estate, autunno e inverno) e riproduce il clima di fiducia dei lavoratori dipendenti altoatesini. Il sondaggio telefonico interessa 500 lavoratori altoatesini ed è rappresentativo per l’Alto Adige.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al ricercatore IPL Friedl Brancalion
(T. 0471 41 88 40, friedl.brancalion@afi-ipl.org).

Altri risultati del Barometro IPL – Primavera 2019 saranno presentati in occasione di una conferenza stampa giovedì, 18 aprile 2019 alle ore 11:00 nella sala stampa di Palazzo Widmann, palazzo provinciale 1.

Comunicati stampa IPL |