07 Ottobre 2015

IPL: Pronto il programma 2016

Reddito, welfare, qualità del lavoro, casa: questi i temi centrali di ricerca dell’IPL | Istituto Promozione Lavoratori per l’anno prossimo. L’Istituto ha inoltre in programma una serie di convegni per gli addetti ai lavori. “L’Istituto prenderà posizione più spesso su economia e politiche sociali in Alto Adige”, annuncia il Presidente dell’IPL Toni Serafini.

È stato fissato il programma di attività 2016 dell’IPL | Istituto Promozione Lavoratori. Reddito, welfare, qualità del lavoro, casa. Saranno questi i temi di ricerca centrali per il prossimo anno. “Il fatto che un terzo dei lavoratori altoatesini affermi di far fatica ad arrivare a fine mese necessita un’analisi più approfondita. L’IPL analizzerà soprattutto la distribuzione dei redditi con focus sui bassi redditi”, spiega il direttore dell’IPL Stefan Perini.

Studiare i margini di manovra del welfare locale

Uno degli obiettivi è raccogliere e trasmettere ulteriori conoscenze sul welfare. L’Istituto Promozione Lavoratori intende studiare in modo particolarmente attento i possibili margini di autonomia per il sistema altoatesino, aggiunge Perini. Un altro studio dell’IPL si interrogherà se e come sarà possibile garantire in futuro abitazioni dal prezzo accessibile in Alto Adige. Altro elemento nuovo del programma è un approfondito sondaggio sulla qualità del lavoro nelle aziende altoatesine secondo il modello dell’indagine europea ‘Eurofound’. Tra le attività standard dell’IPL si collocano le indagini sulle esperienze di tirocini degli studenti dell’Università di Bolzano e sull’occupazione femminile nelle grandi imprese altoatesine.

Trasmettere più know-how attraverso i convegni

Il programma 2016 dell’IPL risulta particolarmente ambizioso ma allo stesso tempo concreto per quanto concerne lo scambio di know-how. L’IPL intende organizzare di propria iniziativa tre convegni che affrontano i temi ‘mobilità sociale’, ‘disuguaglianze’ e ‘malattie croniche e disabilità al lavoro’ e uno in collaborazione con la Libera Università di Bolzano. La LUB e l’IPL sono riuscite a portare in Alto Adige per il 2016 il “Dialogo internazionale sul diritto del lavoro” (Internationaler Arbeitsrechtlicher Dialog). Nelle due giornate previste un gruppo di rinomati giuslavoristi si confronterà su come il long life learning (formazione continua) possa essere favorito dalla contrattazione collettiva.

Novità e conferme nell’attività di comunicazione

L’IPL ha un’idea chiara su come impostare la propria attività di comunicazione: “Il cavallo di battaglia dell’Istituto resta il Barometro IPL che esce trimestralmente e che nel 2016 uscirà anche in forma di rapporto annuale”, spiega Perini. Sta raccogliendo ottimi riscontri anche l’ultimogenito della gamma di prodotti dell’IPL, l’approfondimento tematico “IPL Zoom”. L’Istituto prenderà inoltre più frequentemente posizione su questioni di economia e welfare in Alto Adige. Ancora nel 2015, dopo una lunga fase di preparazione, uscirà invece il nuovo sito, con una veste rinnovata che consentirà all’Istituto pubblicazioni più rapide e brevi che verranno diffuse anche sui social network. “Quando si tratta di temi legati al welfare o all’economia locale, l’IPL vuole essere presente”. Ecco come descrive l’obiettivo dell’Istituto il Presidente dell’IPL Serafini.

La bozza di programma presentata dal direttore è stata approvata il 1° ottobre dalla Giunta dell’IPL.

VEDI IL PROGRAMMA >>

 

Comunicati stampa IPL | News IPL | Futuro | Lavoratori e lavoratrici dipendenti