15 Febbraio 2021

Attese riviste al ribasso in tutti i settori

Foto: Pexels

Barometro IPL – Focus settoriale

Che il clima di fiducia delle lavoratrici e dei lavoratori altoatesini fosse crollato ai livelli del primo lockdown è stato comunicato dall’IPL | Istituto Promozione Lavoratori già in altra sede. Come ora rilevato nel focus settoriale del Barometro IPL, tutti i comparti hanno rivisto al ribasso le proprie aspettative per lo sviluppo economico dell’Alto Adige. “Ci si aspetta che questa forte incertezza caratterizzi ancora i primi due trimestri del 2021”, dice il Direttore IPL Stefan Perini. “All’aumentare della copertura vaccinale della popolazione, il ritorno dei mesi caldi e l’allentarsi delle restrizioni per il Covid-19, il quadro di fiducia dei lavoratori dipendenti dovrebbe di nuovo migliorare e portarci a poco a poco ad una situazione di ritrovata qualità della vita”.

Dopo il barlume di speranza acceso in estate e autunno, dove sembrava che tutto si aggiustasse e tornasse nella direzione auspicata, le lavoratrici ed i lavoratori dipendenti altoatesini nell’edizione invernale del Barometro IPL hanno ripreso a vedere tutto nero, allontanando la prospettiva di una ripresa alle porte.

Le aspettative per l’andamento economico dell’Alto Adige nei prossimi 12 mesi calano significativamente in tutti i settori economici, in particolare nell’edilizia (-38 punti indice rispetto un anno fa), ma anche nell’alberghiero e ristorazione (-33), nel commercio (-28) e nel manifatturiero (-23). In altre parole, stando alle valutazioni attuali, i lavoratori dipendenti altoatesini si attendono che l’economia altoatesina nel 2021 continui il suo percorso di decrescita. “Tra i meno pessimisti troviamo i lavoratori e le lavoratrici dipendenti del settore pubblico e dell’agricoltura. Le prospettive vengono invece viste particolarmente negative dai lavoratori dell’edilizia, dell’alberghiero e della ristorazione”, spiega il ricercatore Matteo Antulov, che all’interno dell’Istituto segue il Barometro IPL. L’andamento degli indicatori rispecchia abbastanza fedelmente gli anni d’oro dell’economia locale, ma anche il rallentamento iniziato già nel 2019 ed il crollo intervenuto a seguito della pandemia, precisa l’IPL (vedasi grafico).

Segnali poco confortanti per i lavoratori dipendenti dell’Alto Adige arrivano anche sul versante della situazione occupazionale. Molti indicatori che descrivono il mercato del lavoro tornano ai livelli della primavera 2020. La preoccupazione di perdere il proprio posto di lavoro dipende invece fortemente dal settore di attività. Essa cresce soprattutto nel settore dell’alberghiero e della ristorazione, ma rimane pressoché invariata nei settori del pubblico e dei servizi privati. Parallelamente si assiste ad un aumento delle difficoltà a trovare un posto di lavoro equivalente. Chi ha un lavoro se lo tiene stretto e chi lavora in un settore in difficoltà spesso cerca nuove opportunità. Il 23% dei lavoratori dell’alberghiero, ad esempio, si è attivata negli ultimi 12 mesi per cercare un nuovo impiego.

Grafico: ” Sviluppo previsto della situazione economica in Alto Adige”

Tutti i risultati del Focus settoriale del Barometro IPL Inverno 2020-21 sono pubblicati qui e sul sito dell’Istituto: http://afi-ipl.org/it/barometro-ipl. Il focus settoriale riproduce gli andamenti degli indicatori di fiducia per ognuno dei 7 settori analizzati.

 Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al Direttore Stefan Perini (T. 0471 41 88 30 o 349 833 40 65, stefan.perini@afi-ipl.org) e al ricercatore Matteo Antulov (T. 0471 41 88 40, matteo.antulov@afi-ipl.org).

Barometro IPL | Comunicati stampa IPL | Lavoratori e lavoratrici dipendenti | Mercato del lavoro