28 Luglio 2016

Barometro IPL Estate 2016: Dati chiave ok, clima di fiducia in flessione

A metà anno i dati di riferimento dell’economia altoatesina si presentano soddisfacenti, ma il clima di fiducia dei lavoratori dipendenti si è leggermente deteriorato. Le notizie internazionali di attacchi terroristici, lo scenario incerto dopo il voto sulla Brexit e indiscrezioni sulla difficile situazione finanziaria di diverse banche di rilevanza sistemica si riflettono negativamente anche sul quadro di fiducia in Alto Adige. “A differenza della Camera di commercio, la nostra previsione di crescita era già prudente ad inizio anno, il che ci permette di confermare la nostra stima del +1,0% per l’economia altoatesina per il 2016”, precisa il direttore IPL Stefan Perini.

Brexit, attentanti e atti terroristici, stress test per le banche europee: nelle ultime settimane sono stati questi i temi principali che hanno caratterizzato il contesto internazionale. Allo stesso tempo una serie di condizioni quadro per l’economia nell’UE sono rimaste positive: tassi d’interesse bassi, inflazione contenuta, euro debole. Il Fondo monetario internazionale a luglio ha ritoccato le sue stime di crescita per l’anno in corso. I tassi di crescita previsti per il 2016 sono i seguenti: Stati Uniti +2,2%, Area euro +1,6%, Germania +1,6% e Italia +0,9%. Nel Belpaese il clima di fiducia, dopo aver raggiunto a cavallo tra il 2015 e il 2016 elevati livelli sia sul lato delle imprese che sul lato dei consumatori, si è deteriorato. Osservatori politici vedono nel referendum costituzionale di settembre il banco di prova per il Governo in carica.


I risultati sul clima di fiducia >>
I risultati del blocco tematico “Retribuzioni e disuguglianze“ >>
I risultati dell’anticipazione sul tema “Aperture domenicali” >>