20 Marzo 2020

Dagli anni d’oro alla frenata congiunturale

Foto: Skitterphoto by Pexels

Barometro IPL – Focus settoriale inverno 2019/20

Per l’economia altoatesina il 2019 è stato un anno assolutamente positivo – il terzo di seguito. Il Direttore IPL Stefan Perini parla di un “triennio d’oro”. Ma con l’emergenza del Coronavirus l’Alto Adige si troverà di fronte ad una frenata della congiuntura di entità ancora non prevedibile. Il Presidente IPL Dieter Mayr rassicura: “Unendo le forze riusciremo ad ammortizzare le conseguenze della pandemia COVID-19 e rimettere in moto l’economia”.

“Con gli ultimi dati dell’ISTAT su commercio estero e occupazione ora siamo in grado di stilare un bilancio conclusivo dell’anno 2019“, dice il Direttore IPL Perini a motivazione della diffusione relativamente tardiva del focus settoriale del Barometro IPL invernale.

Il clima di fiducia dei lavoratori dipendenti nel 4° trimestre 2019 per settori

„Anche nel 4° trimestre 2019 le previsioni dei lavoratori dipendenti per quanto riguarda l’andamento dell’economia altoatesina sono rimaste leggermente positive. A dicembre 2019 i lavoratori dipendenti intervistati si aspettavano ancora che l’economia altoatesina proseguisse il suo sentiero di crescita anche nel 2020”, spiega il ricercatore IPL Friedl Brancalion. Anche nell’edizione inverno 2019/20 il Focus settoriale mostra un quadro di fiducia degli occupati dipendenti piuttosto differenziato.

Tra tutti i comparti dell’economia, sono i lavoratori dipendenti dell’agricoltura a guardare con maggiore preoccupazione all’andamento economico generale. Nel manifatturiero migliorano lievemente di giudizi per quanto concerne la capacità di arrivare a fine mese con lo stipendio. L’edilizia si caratterizza per un’elevata stabilità percepita del posto di lavoro. Nel commercio le condizioni per un eventuale cambio del posto di lavoro sono indicate come particolarmente favorevoli. Nell’alberghiero e nella ristorazione continua l’attesa di poter cogliere i frutti della ripresa in termini di denaro che finisce nelle tasche delle lavoratrici e lavoratori. Nel settore pubblico la propria situazione finanziaria e quella della famiglia vengono ora percepite in lieve miglioramento. Gli addetti nei servizi privati attualmente si sentono in una condizione contrattuale relativamente agevole. “Tutti le altre informazioni ed illustrazioni dell’attuale focus settoriale sono pubblicate sul sito dell’IPL” – così l’invito di Brancalion al pubblico esperto.

Bilancio definitivo 2019

„Per l’economia altoatesina il 2019 è stato un altro anno decisamente buono – gli indicatori macroeconomici sono quasi tutti positivi”, riassume le sue analisi il Direttore Perini. Il tasso di occupazione nella media annuale si attesta sul 74,1% – il massimo storico – il tasso di disoccupazione sul 2,9% – il minimo storico. Il numero di lavoratori dipendenti è salito del +2,3%. A fronte di un aumento dei contratti a tempo indeterminato (+4,5%) vi è una diminuzione di quelli a termine (-3,0%). L’export si è sviluppato dinamicamente (+4,1%), come anche l’import (+1,5%). I pernottamenti turistici hanno realizzato un nuovo record (+1,1%). L’inflazione su base annua è rimasta contenuta (+1,3%). L’erogazione di credito è proceduta a ritmi sostenuti (+4,9%), soprattutto quello indirizzato a persone private (+8,5) – a riprova della fuga nel mattone. Il tasso di crescita pari al +1,4% previsto dall’IPL per l’economia altoatesina nel 2019 probabilmente è stato non solo raggiunto, ma anche superato.

„Triennio d’oro“

Recentemente l’Istituto nazionale di statistica ISTAT ha pubblicato le stime dei tassi di crescita reali dell’economia altoatesina: +2,1% per il 2017 e +2,0% per il 2018[1] „Questi valori sono abbastanza in linea con i nostri”, riferisce il Direttore IPL Perini, concludendo: „Visto il buon andamento anche nel 2019 il periodo 2017-2019 può senz’altro essere definito un triennio d’oro per l’economia altoatesina.”

Statement del Presidente IPL Dieter Mayr

„Senza dubbio abbiamo anni buoni alle spalle, che nel 2019 hanno trovato espressione in un aumento di posizioni contrattuali di lavoratori dipendenti (+2,1%), soprattutto di contratti a tempo indeterminato (+4,5%). Ma con gli effetti dell’emergenza COVID-19 ci troviamo improvvisamente di fronte a sfide completamente nuove. A forze unite riusciremo ad attenuare la brusca frenata congiunturale e a ripartire con nuovo vigore.”

Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere al Direttore IPL Stefan Perini (T. 349 833 40 65, stefan.perini@afi-ipl.org) e al ricercatore Friedl Brancalion (T. 0471 41 88 40, friedl.brancalion@afi-ipl.org).

Il focus settoriale dell’edizione invernale del Barometro IPL è pubblicato qui, sulla homepage dell‘Istituto www.afi-ipl.org.

Grafico 1

Grafico 1 Alto Adige 2019 Bilancio finale

Grafico 2

Grafico 2 Alto Adige tasso di crescita economica reale

[1] Nota: un anno fa le stime provvisorie dell’ISTAT avevano descritto ancora un quadro decisamente meno positivo relativamente all’andamento dell’economia altoatesina (+0,6% per il 2016, +0,4% per il 2017) – per i motivi vedasi ASTAT-Info Nr. 08 pubblicato a marzo 2020.

Comunicati stampa IPL | Congiuntura