30 Aprile 2016

Per la prima volta dati sulla qualità del lavoro in Alto Adige in un’ottica europea

L’IPL da il via alla prima grande rilevazione sulle condizioni di lavoro in Alto Adige

Dai primi di aprile parte la prima indagine approfondita sulle condizioni di lavoro in Alto Adige. Da notare: Per la prima volta sarà possibile confrontare gli sviluppi a livello locale con quelli di tutti i paesi europei.

Su incarico dell’IPL, l’istituto di ricerca sociale apollis  nei mesi di aprile e maggio intervisterà  1.000 lavoratori residenti in Alto Adige. Gli aspetti  di indagine riguardano la vita lavorativa, quali ad esempio l’orario e l’organizzazione del lavoro, la conciliazione tra vita privata e lavoro e le ripercussioni sulla salute legate al lavoro o la formazione continua e professionale. Per la prima volta ricercatori e decisori politici avranno a disposizione dati di inestimabile valore sulla qualità del lavoro in Alto Adige, che potranno essere inquadrati in un contesto europeo. I primi risultati relativi all’Alto Adige saranno disponibili nell’autunno 2016.

Questa indagine fa parte del programma statistico provinciale 2016-2018, approvato con delibera della Giunta Provinciale n. 19 del 12.01.2016.

Per informazioni le persone di contatto sono le seguenti:

La dimensione europea della ricerca

L‘indagine “EWCS 2016 Alto Adige“ utilizza il questionario sviluppato da Eurofound, la Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro fondata nel 1975 dal Consiglio Europeo con sede a Dublino. La rilevazione svolta da Eurofound per l’Italia non è rappresentativa per l’Alto Adige: Sono state intervistate solo ca. 20 persone esclusivamente in lingua italiana.

Clicca qui per la Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro.

EWCS significa European Working Conditions Survey. L‘indagine Europea sulle Condizioni di Lavoro (EWCS) mira a descrivere le  condizioni di lavoro e di occupazione nei 28 Stati Membri dell‘UE nonchè in Norvegia, Svizzera, Turchia, Macedonia, Serbia Montenegro e Albania. L’obiettivo è quello di fornire ai decisori politici una panoramica dei principali problemi e sviluppi in questi ambiti. Le finalità dell‘EWCS sono quelle di rilevare le condizioni di lavoro per consentire un‘analisi dei cambiamenti nel tempo e il rapporto tra tali cambiamenti. Si punta quindi ad identificare i gruppi a rischio per quanto riguarda l’ambiente di lavoro.

Ulteriori informazioni sull‘indagine Europea sulle Condizioni di Lavoro (EWCS) >>

Studi IPL | Futuro | Lavoratori e lavoratrici dipendenti | Organizzazione del lavoro | Qualitá del lavoro