05 Settembre 2006

[Studio] Immigrati, lavoro e rappresentanza sindacale in Alto Adige

Senza immigrati molte cose oggi non funzionerebbero sul mercato del lavoro dell’Alto Adige. Ma devono essere aiutati a integrarsi meglio, con l’aiuto dei sindacati.

Turismo, agricoltura, servizi alla persona: senza la presenza degli immigrati, oggi molti settori dell’economia altoatesina stagnerebbero. Dopo il notevole aumento della forza lavoro straniera dello scorso decennio, è ora venuto il momento di dare priorità alla loro integrazione. Il lavoro continua a essere il motivo principale per cui la maggior parte degli immigrati è venuta in Alto Adige e ne rappresenta anche uno dei più importanti fattori di integrazione. È su questo fronte che è richiesta la competenza dei sindacati, che si trovano ad affrontare nuove sfide: dall’ottenimento di pari condizioni di lavoro per lavoratori italiani e stranieri, al riconoscimento dei titoli di studio, all’istruzione e formazione mirata per gli stranieri residenti.

 Leggi lo studio

Studi IPL | Contratti collettivi | Lavoratori e lavoratrici dipendenti | Sindacati