06 Maggio 2021

Lavoratrici dipendenti ancora “bloccate”

Foto: Fotolia

Presentato oggi, 6 maggio 2021 il 6° Rapporto sulla situazione occupazionale delle donne e degli uomini nelle aziende altoatesine con più di 100 dipendenti presso il Consiglio della Provincia autonoma di Bolzano. Lo studio IPL, relativo al biennio 2018-2019, è stato elaborato dalla Vicedirettrice IPL Silvia Vogliotti con la collaborazione della tirocinante Gaia Peressini, su incarico della Consigliera di parità della Provincia di Bolzano.

“Analizzando i dati che le imprese con più di 100 dipendenti ci hanno fornito rispetto alle condizioni di lavoro e alle caratteristiche dell’occupazione maschile e femminile al proprio interno negli anni 2018 e 2019”, ha riferito Mayr, “ne è emerso un quadro non molto differente da quello dei bienni precedenti. Nelle attività manifatturiere, ad esempio, le donne rappresentano solo il 25,0% degli occupati, mentre raggiungono il 67,7% nel settore della sanità privata e dell’assistenza sociale”.

Permane, quindi, una forte segregazione orizzontale, poiché in molti settori, soprattutto quelli considerati “tipicamente maschili”, la percentuale di lavoratrici donne rimane ancora bassa. Persiste inoltre il cosiddetto “soffitto di cristallo”, che frena le donne nell’accesso ai posti dirigenziali per lo più a causa di impegni familiari (la conciliazione famiglia-lavoro riguarda ancora per lo più le donne); ne risluta che solo il 9,7% del personale dirigente, nelle imprese rispondenti, sia femminile.

News IPL | Studi IPL | Donne e lavoro | Pari opportunità