04 Ottobre 2019

Per favore, più fairness!

Programma di attività 2020

“Il tema centrale dell’anno 2020 per l’IPL sarà ‘fairness’. Si tratta di un termine molto utilizzato che l’IPL vuole riempire di contenuti, soprattutto in relazione agli stipendi e al lavoro”, spiega il Direttore IPL, Stefan Perini. Tra gli altri temi previsti dall’Istituto nel piano di attività 2020, il piano sociale provinciale e la promozione dell’edilizia agevolata. Uno dei temi centrali sarà l’analisi dei contratti collettivi di secondo livello in Alto Adige: “in questo ambito l’IPL svolge un lavoro fondamentale, che sarà di aiuto in vista delle imminenti trattative”, afferma il Presidente dell’Istituto Dieter Mayr.

In accordo con le linee programmatiche definite dal Consiglio d’Istituto, durante la riunione del 1° ottobre 2019 la Giunta dell’IPL | Istituto promozione lavoratori ha approvato il programma di attività per l’anno 2020.

„Fairness“ sarà il tema dell’anno

„Salari equi“, „condizioni di lavoro eque“, „economia equa”: questi termini si sentono di frequente ma la parola “fair” non ha sempre lo stesso significato. “Fairness è un termine molto utilizzato, che l’IPL vuole arricchire di contenuti”, sottolinea il Direttore dell’IPL, Stefan Perini. In ottica di ravvivare i rapporti con il partenariato sociale in Alto Adige, l’IPL intende comprendere cosa effettivamente intendano i principali attori e opinionisti altoatesini con la parola chiave “fairness”. Oltre al leitmotiv dell’anno 2020 verranno affrontai da IPL altri sette temi nodali:

  1. Il nuovo piano sociale provinciale

L’Alto Adige ha bisogno di un nuovo piano sociale provinciale pluriennale – così come previsto anche nel programma della Giunta provinciale. L’IPL vuole seguirne da vicino l’evoluzione e contribuire a idearlo.

  1. Edilizia agevolata

Con l’inizio del 2020 entrerà in vigore la legge “Territorio e paesaggio”. Verrà quindi direttamente elaborata una legge per la promozione dell’edilizia agevolata, che tenga conto delle nuove circostanze sociali ed economiche. Con lo studio “Edilizia agevolata 2030” l’IPL getta lo sguardo sulle necessità di adattamento di breve periodo e su quelle che andranno oltre la presente legislatura.

  1. Contratti collettivi territoriali in Alto Adige

Ad oggi non si è a conoscenza di quanti siano i contratti collettivi territoriali stipulati in Alto Adige e quanti di essi siano ancora in vigore. Gli stakeholder dell’IPL hanno chiesto all’Istituto uno “screening” dei contratti collettivi territoriali nel settore privato. Ciò che intessa in particolare è capire in quali ambiti portino condizioni migliorative per i lavoratori dipendenti altoatesini. Poiché la dinamica salariale in Alto Adige stenta a prendere vigore, il focus sarà posto sui singoli elementi retributivi.

 Le condizioni di lavoro nell’Euregio

Nuova edizione della rilevazione sulle condizioni di lavoro a 360 gradi (EWCS), questa volta ampliata alle 3 regioni dell’Euregio, in collaborazione con partner istituzionali.

  1. Posti di lavoro di elevata qualità?

L’Alto Adige cresce in termini di occupazione, ma sta crescendo anche la qualità del sistema economico? L’analisi dell’IPL ha lo scopo di comprendere se l’attuale crescita occupazionale sia veramente da ricondurre a posti di lavoro di elevata qualità.

  1. Incidenti sul lavoro

L’Alto Adige ha comparativamente molti incidenti sul lavoro. Perché? Si deve ricondurre ad una carenza di ispettori del lavoro o al fatto che la sicurezza sul lavoro sia percepita come un peso burocratico più che come una missione sociale? L’IPL realizzerà una pubblicazione su questo tema.

  1. Fondi interprofessionali

Solo una parte dei soldi che convergono nei fondi interprofessionali vengono utilizzati dalle aziende altoatesine per la formazione continua, anche se essa dovrebbe essere tenuta in elevata considerazione. Nel programma 2020 viene svolta un’analisi sulle possibili cause.

Nel Giubileo 2020 l’IPL celebrerà i suoi primi 25 anni e guarderà ai progetti per il futuro.

Il programma di attività 2020 dell’Istituto sarà presentato prossimamente all’Assessore al lavoro Philipp Achammer. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere al Direttore IPL Stefan Perini (T. 0471 41 88 30, stefan.perini@afi-ipl.org).

Comunicati stampa IPL |