29 Aprile 2021

Parte la prima grande indagine sulla qualità dei posti di lavoro nell’Euregio

Foto: AFI-IPL

Festa del lavoro

La Camera di Lavoro del Tirolo (‘Arbeiterkammer Tirol’), l’Istituto Promozione Lavoratori dell’Alto Adige (IPL) e l’Agenzia del Lavoro del Trentino lanciano, in occasione della Festa internazionale del lavoro, la prima indagine rappresentativa e trasversale sulle condizioni di lavoro nell’Euregio. “Anche in tempi di pandemia la qualità di ogni singolo posto di lavoro riveste un’importanza centrale per i lavoratori e le lavoratrici, e, al contempo, rappresenta un vantaggio competitivo per le aziende. Il progetto prevede 4.500 interviste telefoniche e nei prossimi anni costituirà la base di informazioni principale per lo sviluppo e il miglioramento delle condizioni di lavoro nelle regioni dell’Euregio”, sostiene l’Assessore provinciale al lavoro Philipp Achammer.

EWCS è l’acronimo di ‘European Working Conditions Survey’ e indica l’indagine sulle condizioni di lavoro svolta a livello europeo dall’Eurofound, la Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro con sede a Dublino. A integrazione dei sondaggi EWCS statali, che non possono essere considerati rappresentativi e sono pertanto poco significativi a causa del numero ridotto di interviste effettuate nei tre territori, l’Euregio condurrà di propria iniziativa un’indagine rappresentativa di tutti gli occupati (lavoratori, datori di lavoro e liberi professionisti) nel proprio territorio. Si tratta della prima iniziativa transfrontaliera a carattere regionale svolta in Europa in questo ambito.

La metodologia uniforme permette una perfetta confrontabilità dei dati

Dalle valutazioni sarà possibile trarre delle conclusioni scientificamente fondate per tutti i settori di particolare rilevanza per l’Euregio (p.es. agricoltura, settore manifatturiero, edilizia, commercio, settore alberghiero e della ristorazione, settore pubblico). “Grazie al possibile confronto tra i dati internazionali ed euroregionali, l’indagine dell’Euregio sulle condizioni di lavoro permetterà di trarre conclusioni scientificamente fondate sui fattori rilevanti per la localizzazione, di cui la qualità del lavoro è parte integrante”, spiega il Direttore dell’IPL Stefan Perini.

Una panoramica a 360 gradi sulle condizioni di lavoro

L’indagine si occupa soprattutto della percezione e del comportamento di dipendenti e datori di lavoro sul posto di lavoro. Lo psicologo del lavoro e ricercatore dell’IPL Tobias Hölbling riassume così i principali quesiti da analizzare: “A quali carichi psicologici e fisici sono esposti i lavoratori? Quale clima si respira in azienda? Quanto margine d’azione e flessibilità operativa hanno i dipendenti? Le condizioni di lavoro sono soddisfacenti? La retribuzione è sufficiente? Questi fattori saranno sempre più importanti in futuro per restare attrattivi come localizzazione economica e lavorativa. Da maggio a luglio in Alto Adige saranno intervistate telefonicamente 1.500 persone sulla qualità del loro lavoro.

L’idea per il progetto Euregio è nata ad Alpbach

Il progetto è stato sviluppato come punto principale del programma di governo della Presidenza tirolese dell’Euregio 2019-2021. La realizzazione avverrà nell’ambito di un progetto congiunto del GECT Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino con la Camera di Lavoro del Tirolo (‘Arbeiterkammer Tirol’), l’Istituto Promozione Lavoratori dell’Alto Adige (IPL) e l’Agenzia del Lavoro del Trentino. I risultati dell’indagine saranno pubblicati nel quinquennio 2021-2025 passo dopo passo in forma di rapporti di ricerca dalle tre organizzazioni partner. Inoltre, ogni anno sarà approfondito un tema particolarmente interessante, che sarà discusso con esperti dell’amministrazione, della società e del mondo della scienza, le parti sociali e i decisori politici. Il convegno di apertura si terrà il 24 novembre 2021 a Innsbruck.

 Statement del Presidente dell’IPL Dieter Mayr

“Mentre abbondano gli indici quantitativi relativi al mercato del lavoro, si sa ancora poco sulla qualità delle condizioni di lavoro. Con questa indagine ad ampio raggio sulle condizioni di lavoro nell’Euregio colmiamo pertanto un’importante lacuna. I sindacati si occupano ogni giorno delle difficoltà che emergono sul posto di lavoro; queste riguardano soprattutto carichi di lavoro eccessivi, conflitti interpersonali, contenziosi sulla retribuzione o il rispetto dei contratti. L’indagine dell’Euregio ci aiuta a capire, anche attraverso il confronto con altre realtà, se si tratta di casi isolati o se questi rientrano in una problematica più diffusa.”

Per ulteriori informazioni sul progetto e sull’indagine telefonica: www.euregio.info/ewcs
Scarica l’informativa sulla protezione dei dati nell’ambito dell’indagine EWCS (pdf)

Per informazioni più specifiche per l’Alto Adige ci si può rivolgere al Direttore dell’IPL Stefan Perini (t. 349 833 40 65, stefan.perini@afi-ipl.org) e allo psicologo del lavoro e ricercatore IPL Tobias Hölbling
(t. 0471 41 88 42,
tobias.hoelbling@afi-ipl.org).

Comunicati stampa IPL | EWCS Alto Adige | Lavoratori e lavoratrici dipendenti | Qualitá del lavoro